Cambridge Analytica, multa a Facebook: il Garante privacy Antonello Soro replica a Daniele Pesco, Presidente della Commissione Bilancio del Senato

Ha ragione il senatore Pesco, non saranno certo le sanzioni da un milione di euro a scongiurare rischi futuri nella dimensione digitale. E infatti in futuro esse saranno irrogate sulla base del nuovo Regolamento europeo in materia di protezione dati (Gdpr), che prevede sanzioni fino al 4% del fatturato globale dell’impresa.

Il senatore dovrebbe sapere che su violazioni verificatesi precedentemente al 25 maggio 2018 si applicano le leggi preesistenti e non il Gdpr.

E tuttavia non saranno solo le sanzioni pesanti a cambiare il regime della rete: occorrerà una più generale consapevolezza dei diritti delle persone da parte dei big tech, dei governi e degli utenti.

Nell’attesa, sarebbe auspicabile che i senatori leggessero almeno un comunicato stampa per intero.”

Fonte: Garante Privacy